Traiano - Visita guidata nei luoghi del più grande imperatore romano - Domenica 22/10/17, h 18.00




Domenica 22 ottobre, h 18.00
Traiano, Optimus Princeps dell'Impero Romano 
Visita guidata nei luoghi legati alla carismatica figura dell’imperatore Traiano per ripercorrere le tappe più importanti della sua vita e delle sue gesta politiche. 
*La visita fa parte di un ciclo intitolato "A spasso con gli Imperatori romani" 
Palcoscenico evocativo del nostro itinerario saranno il Foro, la Colonna Coclide, la Basilica Ulpia ed i Mercati di Traiano costruiti agli inizi del II secolo d.C. grazie al progetto avveniristico di Apollodoro di Damasco.
La visita sarà condotta da: Catherine Velly, storica dell'arte in possesso dell'abilitazione di guida turistica della Provincia di Roma.
Durata: circa 2 ore.

Accoglienza e registrazioni: da 30’ prima, Via del Foro Traiano 82 (davanti all'ingresso dell'Enoteca della Provincia Romana, presso la Colonna di Traiano).
Contributo associativo per partecipare alla visita guidata: €10 nuovi iscritti; €9 soci; €5 (14-17 anni); €2 (6-13 anni); gratis (0-5 anni).
*Nel caso in cui i gruppi superassero i 15 iscritti, sarà nostra cura prenotare per voi l'utilizzo di un auricolare per rendere l'ascolto della nostra guida piacevole e rilassante. Il costo dell'auricolare è di 2 euro.
Sconti: 2 euro di sconto a chi prenota e partecipa a 2 visite organizzate dalla nostra Associazione durante la stessa settimana (la settimana va da lunedì a domenica). Se interessati, potrete trovare le informazioni relative alle altre visite sul nostro sito: http://romaelazioperte.blogspot.it
Prenotazioni (consigliate ENTRO IL GIORNO PRIMA): via mail a romaelazioxte@gmail.com o via SMS al nostro coordinatore Cinzia 3494687967, indicando data e titolo della visita, nome e cognome di chi effettua la prenotazione, numero dei partecipanti (specificando l'età di eventuali bambini), numero di cellulare e indirizzo mail.
*La prenotazione è  indispensabile per ricevere conferma e per essere ricontattati in caso di variazioni.
Descrizione:
Marco Ulpio Nerva Traiano (57-117 d.C.), fu l’Imperatore che portò Roma alla sua massima estensione territoriale. Esaltato da storici antichi e moderni per le sue capacità di grande statista e oculato amministratore, oltre che coraggioso condottiero dell’esercito romano. Sotto la sua guida ispirata Roma conobbe una delle epoche più felici della sua storia, interessato alle condizioni dei suoi cittadini fu attento nelle riforme sociali e politiche, tanto da essere detto «la delizia delle genti» per le sue molteplici virtù. Nel corso del suo regno furono avviate numerose opere pubbliche, fra cui ricordiamo la costruzione di un nuovo acquedotto e del celeberrimo porto esagonale di Fiumicino, che insieme al rafforzamento della viabilità su terra consentirono di migliorare la rete dei trasporti e scambi commerciali. Ma saranno le architetture avveniristiche di Apollodoro da Damasco a consegnare definitivamente la memoria di questo grande imperatore ai posteri. Il Foro, la Colonna Coclide, la Basilica Ulpia, le Terme e i Mercati di Traiano che tagliano le pendici del colle Quirinale per un’altezza di circa 30 metri attraverso un ingegnoso sistema di esedre e ambienti voltati a crociera in grado di sopportare il peso della collina retrostante.
Itinerario: 
I Fregi della Colonna coclide, le biblioteche, la basilica Ulpia, il portico con 2 esedre, il quadriportico, i Mercati Traianei e il genio di Apollodoro di Damasco.

La visita Traiano Optimus Princeps dell'Impero Romano fa parte di un ciclo di visite intitolato "A Spasso con gli Imperatori nelle Notti D'Estate" che ci porterà alla scoperta dei monumenti simbolo legati alla memoria dei più grandi imperatori romani. Scopo delle visite sarà quello di narrare le gesta socio-politiche e i fatti più salienti della vita di questi grandi uomini del passato, svelando i segreti che si celano dietro i resti e le rovine del passato. A guidare le visite saranno gli archeologi e storici dell'arte dell'associazione Roma e Lazio x te. 



Domenica 22 ottobre, h 18.00 Traiano, Optimus Princeps dell'Impero Romano. Visita guidata nei luoghi legati alla carismatica figura dell’imperatore Traiano per ripercorrere le tappe più importanti della sua vita e delle sue gesta politiche. La visita sarà condotta da: Catherine Velly, storica dell'arte. Prenotazioni: via mail a romaelazioxte@gmail.com o via SMS a Cinzia 3494687967. Per ulteriori info goo.gl/aqxTft


Marco Ulpio Nerva Traiano (57-117 d.C.). L’Imperatore che portò Roma al suo massimo splendore e alla sua massima estensione e fu detto «la delizia delle genti» per le sue virtù.


Apollodoro da Damasco fu  il progettista del foro di Traiano, l'ultimo, il più complesso e il più sontuoso dei fori che i vari imperatori fecero costruire intorno all'originario foro romano. Esso venne ricavata tagliando e asportando tutta la parte più bassa del colle Quirinale.  


V'erano biblioteche in lingua latina e greca, che però, come la maggior parte del complesso, non sono più visibili; mentre sta ancora in piedi la colonna eretta per celebrare la conquista della Dacia.








La sala colonnata e absidata della Basilica Ulpia. E la grande piazza delimitata da colonne, terminante a nord e a sud con ampliamenti semicircolari (exedrae), ospitava la statua equestre dell'imperatore. 









I Mercati di Traiano costruiti agli inizi del II d.C grazie al progetto avveniristico di Apollodoro di Damasco, il quale tagliò le pendici del colle Quirinale per un’ altezza di circa 30 metri attraverso un ingegnoso sistema di esedre e ambienti voltati a crociera in grado di sopportare il peso della collina retrostante.


La parete curva a nord formava la facciata dei Mercati Traianei, che si estendevano al di là della stessa, ma più in alto. Questo elaborato complesso sviluppava con abilità la formula familiare del mercato cittadino rispondendo alle esigenze maggiormente varie e più impegnative della metropoli dell'impero. Realizzato con 3 livelli di terrazze sul pendio collinare reso artificialmente ripido, l'intero complesso ospitava più di 150 negozi e uffici.




Il materiale impiegato per l'intera costruzione fu il calcestruzzo rivestito di durevoli mattoni cotti al forno, che da allora in poi furono spesso utilizzati, senza il parametro esterno del marmo o pietra, anche a scopo puramente decorativo. Il punto centrale del complesso era la sala del mercato, costruita da uno spazio rettangolare coperto con volta a crociera, lunga 25 metri e larga circa 9.




Nessun commento:

Posta un commento

Non è permesso fare pubblicità sul nostro sito
Non è permesso cercare e offrire prestiti
Non è permesso lasciare commenti offensivi

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.